Scuola e Web – La Segreteria on-line

A cura del Rag. Pino Durante (Assistente Amministrativo) – Portale di informazione Normativa sul mondo della Scuola e sull'amministrazione delle Istituzioni Scolastiche

M.I.U.R. – Comunicazione del 29/01/2016 – Trasmissione prospetti TFR – Casi particolari

miur   M.I.U.R. – Comunicazione del 29/01/2016 – Trasmissione prospetti TFR – Casi particolari (Contributo inviato dal Collega Mario M.)

In seguito alle novità sulla gestione dei contratti di supplenze brevi/supplenze per maternità/indennità di maternità/incarichi di religione introdotte dall’anno scolastico 2015/16, la predisposizione e l’invio delle pratiche di TFR per i contratti gestiti con queste nuove modalità sarà a cura del MEF. Le scuole continueranno a predisporre i TFR per tutti quei contratti la cui gestione non ha subito variazioni.

Per consentire all’INPS di avere tutti i dati relativi ai TFR maturati al 31/08/2015 per le
casistiche sotto elencate, è necessario che le scuole trasmettano, tramite il canale telematico, il TFR per la seguente tipologia di personale.
Incaricato di religione cattolica con contratti consecutivi negli anni e mai interrotti, in regime di TFR. Interruzione del contratto dopo l’1/09/2015.
Perché l’INPS abbia conoscenza dell’intero periodo continuativo con diritto al TFR svolto fino al 31/08/2015, le scuole dovranno trasmettere il TFR per l’intero periodo di servizio continuativo svolto fino al 31/08/2015 con il flusso telematico MIUR.
Il MEF comunicherà il TFR per i contratti continuativi dal 1/09/2015 in poi.
Sarà poi cura dell’INPS unificare i vari periodi.

– Incaricato di religione cattolica con contratti consecutivi negli anni e mai interrotti, in regime di TFR. Interruzione di un contratto dopo l’1/09/2015 con successiva immissione in ruolo, senza soluzione di continuità.
  – la scuola dovrà inviare il TFR per l’intero periodo di servizio continuativo svolto fino al 31/08/2015 con il flusso telematico MIUR.
– il MEF comunicherà il TFR per il contratto stipulato dall’1/09/2015 in poi.
– la scuola trasmetterà poi in cartaceo il TFR per servizio a tempo indeterminato.
Sarà poi cura dell’INPS unificare i vari periodi.

– Personale con contratti annuali consecutivi negli anni senza alcuna interruzione di servizio, in regime di TFR, e che per l’a.s. 2015/16 abbia una supplenza breve gestita in cooperazione applicativa.
La scuola dovrà inviare il TFR per l’intero periodo di servizio continuativo svolto fino al 31/08/2015 con il flusso telematico MIUR. In questo modo l’INPS avrà l’informazione sul periodo precedente che potrà unificare con le eventuali supplenze brevi e saltuarie stipulate dall’anno scolastico 2015/16, il cui il periodo verrà comunicato dal MEF.
In caso di supplenza annuale per l’a.s 2015/16 non cambia nulla per la scuola poiché, trattandosi di contratti gestiti con le vecchie modalità,  questa dovrà inviare il TFR contenente l’intero periodo al verificarsi della prima interruzione.

Chiarimenti “Sezione G” modello TFR
In accordo con l’INPS, nel momento della predisposizione di un TFR telematico, nel caso in cui un contratto non gestito con le nuove modalità in vigore dal 1° Settembre 2015 sia seguito, senza soluzione di continuità, da un contratto gestito in cooperazione applicativa con il MEF, le scuole dovranno continuare ad acquisire la dichiarazione contenuta nella Sezione G del modello TFR.
Al fine di produrre il TFR telematico le  scuole, anche se non si è verificata soluzione di continuità con un contratto successivo gestito in cooperazione applicativa, dovranno comunque selezionare il campo relativo all’interruzione del servizio. In questi casi, il TFR prodotto dovrà essere affiancato da una dichiarazione, che rimarrà agli atti della scuola,  in cui si attesta che sussiste un contratto continuativo gestito in cooperazione applicativa dal MEF (nota MIUR n. 2966 del 1° Settembre 2015) e che, al fine della comunicazione del TFR  per la parte di propria competenza, la scuola ha  provveduto a trasmettere ugualmente il TFR telematico secondo le usuali modalità a disposizioni sul SIDI.
Tale indicazioni verranno fornite anche dall’INPS alle proprie sedi territoriali con un apposito  messaggio Hermes.

Si ricorda che il manuale operativo relativo all’invio del TFR è disponibile al seguente percorso SIDI “Procedimenti amministrativi -> Invio TFR -> Guide operative”.
Per maggiori informazioni sulle novità introdotte nella gestione dei contratti dal 1/09/2015 si rimanda alla nota prot. n. 2966 del 1° settembre 2015.

 

ARTICOLI CORRELATI A QUESTO ARGOMENTO:

Comments are closed.

  • Copyright © 2010-2017 - Pinodurantescuola.com - Tutti i diritti riservati / All rights reserved